CORTOMETRAGGI

Non tutte le storie hanno bisogno di un intero film per essere raccontate. Alcune storie sono così d'impatto che beneficiano di una durata più corta.


Per decenni il cortometraggio è stato il mezzo che ha permesso a registi emergenti di far sentire le proprie voci senza dover trovare finanziamenti per milioni di euro.

 
Anche molti registi acclamati hanno scelto di usare questo mezzo, che gli ha permesso di lavorare con un livello superiore di lbertà artistica e sperimentazione.

Il nido di vespe

 'Il nido di vespe' è un cortometraggio diretto da Matteo Memè e prodotto da Girama Productions nel 2019. 


Il film racconta la storia di un giovane illustratore cresciuto nel quartiere storico de 'il Quadraro' a Roma.

Il quartiere è pieno di street art e murales che raccontano la storia della città e ispirano ogni giorno il protagonista a inseguire il suo sogno di diventare un artista 'di strada'. Grazie ai suoi sacrifici riesce ad assicurarsi un posto in una prestigiosa accademia negli Stati Uniti, ma dovrà confrontarsi presto con una cultura estera che non gli si addice del tutto e con la nostalgia verso la sua città natale, che vuole vedere fiorire e diventare un posto migliore.


Matteo mi ha contattato diversi mesi prima che il progetto cominciasse a prendere la sua forma definitiva, con una sceneggiatura semplice ma d'impatto. La sua dedizione nel voler trasformare questa idea in un film era a dir poco sorprendente. Oltre ai fondi raccolti grazie a una campagna di crowd funding, il resto dei finanziamenti per il film sono stati messi a disposizione da Matteo stesso, che li ha raccolti con il suo duro lavoro e dedizione.

Nonostante l'età media della troupe fosse intorno ai 20 - 25 anni e con alcuni dei membri che erano relativamente nuovi all'industria, siamo riusciti a raggiungere un alto livello di professionalità, il che è risultato in un'esperienza positiva e memorabile per tutti i partecipanti.

Vi assicuro che questa non è l'ultima volta che leggerete i nomi di questo talentuoso regista e dei suoi produttori!

It's coming

 'It's coming' is a short film directed by Marco Coppola in 2019. 


Some events in life can be very murky and unclear. The psychology of stalkerism and sexual assault can be difficult topics to discuss.
This is what this film tries to explore. How does it feel to be followed on the way home? How does it feel when you can't rely on your parents or friends to help you through difficult times?
There are no answers to be given, there is only the brutality of these scenes which sadly represent some very real aspects of the world we live in.


This project was made possible by the relentless dedication of its director, who painstakingly planned every single shot and every little detail in each frame, much like a composer would write a piece for an orchestra. With a clear visual style set by the director, it was easy to convey the feelings of uneasiness and loneliness through the lighting of the interiors. 

The choice of using a consumer grade camera for this project proved to be another great step towards achieving the goal of the movie: the spectator should feel even more present in the scenes thanks to the grainy, noisy footage and the hand held camera shots.

 

The film was awarded by the Fipili Horror Festival 2019 and was aired during several film festivals, proving how Marco's vision had been extremely well conveyed in the final product.

 © 2020 by Luca Scassa. Thanks to all my supporters. Cinematographer currently based in Rome, IT.

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
Questo sito è stato creato con la piattaforma
.com
. Crea oggi il tuo sito web.
Inizia ora